Una cavalla di razza rara si prende cura della montagna


Paolo Degasper, titolare dell’azienda Degafarm, è un allevatore custode innamorato del suo lavoro e del suo territorio. Grazie al sostegno dei fondi europei contribuisce a preservare la biodiversità delle Dolomiti allevando cavalli di razza Norica.

VIDEO INTERVISTA

“Sulle Dolomiti il settore trainante è il turismo: senza l’agricoltura ed il mantenimento dell’ambiente non è possibile promuovere il turismo”

@Paolo Degasper

  • Beneficiario: Paolo Degasper
  • Area geografica: Contrin, Livinallongo del col di lana BL, Italia
  • Priorità Ue: Priorità 4 – Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi
  • Focus Area: 4a – Salvaguardia della biodiversità
  • Misura: 10 – Pagamenti agro-climatico-ambientali
  • Tipo d'intervento: 10.1.7 Biodiversità – Allevatori e coltivatori custodi
  • Importo Finanziato: 378,00 euro (premio annuale)

Paolo Degasper conduce l’azienda Degafarm da oltre 20 anni a Livinnallongo del Col di Lana. L’azienda dispone di una ventina di vacche da latte, sette asini e una cavalla norico, razza in via di estinzione, da tiro pesante e passeggiata leggera. La cavalla viene utilizzata in azienda per mantenere puliti il pascolo e i prati-pascolo. Il fieno raccolto dallo sfalcio dei prati costituisce l’alimento principale per la cavalla e le vacche da latte nei mesi invernali. L’azienda conferisce il latte prodotto dalle vacche a una latteria sociale del posto.

L’assenza di utilizzo di prodotti chimici, la concimazione con letame e l’essiccazione del fieno sul prato consentono di mantenere intatto l’ambiente in cui è situata l’azienda. Recenti studi dell’Università di Padova hanno infatti confermato l’elevata biodiversità presente nella flora locale.

Questa unicità, di riflesso, rende il territorio di Livinallongo un ambiente di particolare attrazione per i visitatori, a conferma del fatto che il mantenimento della montagna è fondamentale per lo sviluppo del settore turistico.

INTERVENTO FINANZIATO

Mantenimento della razza equina Norico, razza locale autoctona minacciata di abbandono.

IL TERRITORIO

Intervento

L’azienda è situata a Livinnallongo del Col di Lana sulle Dolomiti, a 1.751 metri s.l.m., una delle principali valli ladine delle Dolomiti Venete, tra i gruppi montuosi del Sella, della Marmolada e delle Dolomiti Ampezzane. Una valle fatta di ripidi pendii e piccoli paesi di legno e pietra, dove le tradizionali attività agrosilvopastorali costituiscono l’elemento chiave di connessione tra uomo e natura.

VALORE AGGIUNTO DEI FONDI EUROPEI DEL PSR

Europa

Mantenimento della zootecnia in area montana

Il sostegno del PSR è fondamentale per mantenere l’attività zootecnica in montagna e per la sopravvivenza delle aziende montane che hanno una bassa redditività.

GALLERIA FOTOGRAFICA


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi