Ambiente e multifunzionalità: il segreto è nella coppia


Fondo Valgrande nasce dal legame tra Monica e Alberto, moglie e marito che animano un’azienda agricola che diversifica mettendo al centro la sostenibilità ambientale. Il fondo europeo FEASR e il PSR li supportano nella conservazione delle siepi e nell’utilizzo di pratiche a ridotto impatto ambientale.

VIDEO INTERVISTA

“L’agricoltura non deve essere solamente la produzione di un bene, ma deve essere un modo di pensare: l’agricoltura deve essere sostenibile e conservativa.”

@Monica Bimbatti

  • Beneficiario: Monica Bimbatti
  • Area geografica: Via Riviera, 849, Bagnolo di po, Rovigo, Italia
  • Priorità Ue: Priorità 4 – Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi
  • Focus Area: 4a – Salvaguardia della biodiversità
  • Misura: 10 – Pagamenti agro-climatico-ambientali
  • Tipo d'intervento: 10.1.3 Gestione attiva di infrastrutture verdi
  • Importo Finanziato: 2.799,36 euro (premio annuale)

Da circa 10 anni il Fondo Valgrande è un esempio in continua evoluzione di agricoltura multifunzionale: azienda agricola, fattoria didattica certificata dalla Regione del Veneto, servizi di ristorazione e pernottamento e fattoria sociale. Le caratteristiche multifunzionali della realtà aziendale rappresentano i fattori di successo e i tratti distintivi di questa impresa.

il PSR ha supportato l’idea di Monica e del marito Alberto che nasce dalla passione verso l’agricoltura, e dalla valorizzazione degli elementi naturali finanziando in particolare la conservazione di siepi e fasce tampone, e l’utilizzo di pratiche agronomiche a basso impatto ambientale. Grazie a tutto questo, si è progressivamente ampliato  il concetto di multifunzionalità, anche attraverso l’attività agrituristica e la fattoria didattica.

INTERVENTO FINANZIATO

L’intervento realizzato consiste nella conservazione di siepi e fasce tampone (e di boschetti) in ambiente agrario che contribuisce a contrastare i fenomeni di erosione superficiale e a ridurre gli output derivanti dalle concimazioni. Il paesaggio risulta inoltre riqualificato e gradevole, oltre a risultare “arricchito” dalle diverse specie animali che possono trovare rifugio all’interno di queste formazioni.

IL TERRITORIO

Intervento

Bagnolo di Po è un Comune del polesine occidentale di circa 1200 abitanti. Nell’economia locale l’agricoltura, praticata con successo grazie alle favorevoli caratteristiche del terreno, riveste un ruolo importante: si coltivano cereali, frumento, ortaggi, foraggi, viti e frutteti. Parte della popolazione si dedica anche alla zootecnia: si allevano bovini, suini, equini e avicoli. L’industria, che contribuisce a elevare il reddito pro capite, è rappresentata dalle fabbriche meccaniche e dell’abbigliamento, affiancate da alcuni mobilifici e imprese edili.

VALORE AGGIUNTO DEI FONDI EUROPEI DEL PSR

Europa

Valorizzazione del paesaggio e incremento della biodiversità

L’intervento finanziato contribuisce alla valorizzazione degli elementi naturali del paesaggio attraverso la coltivazione e il mantenimento di siepi e fasce tampone che favoriscono l’incremento della biodiversità nelle aree agricole.

GALLERIA FOTOGRAFICA


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi