LA MONTAGNA “VIVE” GRAZIE ALLA VIABILITÀ FORESTALE


Nel bellunese si recupera la viabilità agro-silvo-pastorale per la fruizione produttiva e turistica
  • Beneficiario: Magnifica Regola di Selva e Pescul di Cadore
  • Area geografica: Selva di Cadore, BL, Italia
  • Priorità Ue: Priorità 2 – Potenziare la redditività delle aziende agricole e competitività dell’agricoltura
  • Focus Area: 2a - Prestazioni economiche e ammodernamento aziendale
  • Misura: 4 – Investimenti in immobilizzazioni materiali
  • Tipo d'intervento: 4.3.1 Infrastrutture viarie silvopastorali, ricomposizione e miglioramento fondiario e servizi in rete
  • Importo Finanziato: € 52.922,28 (Investimento complessivo: € 66.152,86)

La Magnifica Regola di Selva e Pescul di Cadore, attraverso il finanziamento ottenuto con il Tipo di Intervento 4.3.1, è riuscita a realizzare lavori in alta quota di manutenzione, recupero e miglioramento della viabilità montana. Gli interventi realizzati hanno anche il valore aggiunto di essere a beneficio dell’intera popolazione locale e dei molti turisti che frequentano la zona sia nella stagione estiva che in quella invernale.

VIDEO INTERVISTA

Le strade forestali sono molto antiche. Erano le vie di comunicazione per portare dai boschi verso valle il legname, il fieno e così via. Grazie al PSR questa strada ha acquisito una valenza ambientale, economica e anche turistica.

@Magnifica Regola di Selva e Pescul di Cadore

INTERVENTO FINANZIATO

Nelle aree montane le opere di manutenzione hanno un ruolo vitale per la corretta gestione del territorio, la conservazione della biodiversità, il contrasto all’abbandono e l’economia locale.

La Magnifica Regola di Selva e Pescul di Cadore ha effettuato una serie di interventi fra l’autunno del 2016 e la primavera del 2017 che per le loro caratteristiche strutturali possiedono potenzialità di ricaduta non solo sull’ambiente, ma anche sulla fruizione produttiva e turistica del territorio: intervento di miglioramento della viabilità agro-silvo–pastorale di servizio in località Le Stroppe, recupero del pascolo Malga Fontana Freda – Col dei Dof, strada Mondeval de Sota – Casot de le Vedele, recupero e intervento di manutenzione Casera Zonia, manutenzione straordinaria strada Toffol–Mandriz, pavimentazione strada Le Code – Bus del Ciaudron, ripristino Gief de la Lasta, recupero strutture esterne e tetto del Mulin del Padre.

IL TERRITORIO

Intervento

Selva di Cadore si trova in provincia di Belluno nelle Dolomiti venete, ha una superficie di circa 33 kmq e la sua altitudine è di 1.350 metri s.l.m. Gli abitanti sono oltre 500 e buona parte di essi trovano occupazione nel settore del turismo, indubbiamente elemento trainante dell’economia locale. Il comune è collocato in un contesto paesaggistico di elevato valore: la Val Fiorentina e tra le più belle cime dolomitiche tra cui il Monte Pelmo, il Monte Civetta e il gruppo della Cernera e Marmolada. È in questo ambiente che i turisti possono fare passeggiate ed escursioni di ogni tipo e difficoltà, percorsi in mountain-bike lungo stradine e sentieri nei boschi, cimentarsi in ascensioni fra le più rinomate cime, sciare in oltre 80 Km di piste o percorrere piste da fondo in una natura unica per bellezza.

VALORE AGGIUNTO DEI FONDI EUROPEI DEL PSR

Europa

Salvaguardia della biodiversità e recupero delle infrastrutture

L’operazione finanziata dal PSR e gli interventi strutturali progettati e realizzati con successo dall’azienda hanno positive ricadute non solo in termini di manutenzione e recupero delle infrastrutture montane, ma anche sulla fruizione produttiva e turistica del territorio.

GALLERIA FOTOGRAFICA


PSR Veneto 2014-2020