Sinergia tra natura e coltivazioni: alla ricerca dell’armonia biodinamica


La Società Agricola Biodinamica San Michele (Manzana - TV) nasce dalla volontà di creare una realtà biologica e biodinamica basata sulla differenziazione delle produzioni e la sostenibilità complessiva. L’incremento della biodiversità e l’equilibrio dell'ecosistema sono possibili anche grazie ai 9 km di siepi e boschetti finanziati dal PSR Veneto.

VIDEO INTERVISTA

“Non è facile mantenere questi impegni senza questi contributi, perché sono attività che vanno oltre il bene dell’azienda: sono un bene a disposizione di tutto il territorio”.

@Manuela Bellotto

  • Beneficiario: Manuela Bellotto
  • Area geografica: Via Manzana, 22 – 31015 Conegliano (TV)
  • Priorità Ue: Priorità 4 – Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi
  • Focus Area: 4a – Salvaguardia della biodiversità
  • Misura: 10 – Pagamenti agro-climatico-ambientali
  • Tipo d'intervento: 10.1.3 Gestione attiva di infrastrutture verdi
  • Importo Finanziato: 11.343,60 euro (Premio annuale)

La Società Agricola Biodinamica San Michele nasce nel 1987 dalla visione dei soci della Libera Fondazione Antroposofica Rudolf Steiner riuniti come gruppo di studio, affascinati dalle immagini conoscitive elaborate da Rudolf Steiner. La San Michele è un vero e proprio essere vivente con diversi organi e funzioni, in cui uomo, animali e ambiente vivono in una visione di complementarietà ed equilibrio di forze. 

La produzione vegetale è fondamentale per nutrire gli animali, che a loro volta, attraverso il letame, contribuiscono a rendere più fertile e vitale il terreno su cui coltivare ciò che poi costituirà la base del loro sostentamento.

L’azienda è anche un luogo di accoglienza e formazione, con una foresteria e aule didattiche per ospitare studenti e tirocinanti, locali adibiti alla degustazione dei prodotti, uno spaccio in cui poterli acquistare, tanto spazio a disposizione per gli animali, ma anche per i visitatori desiderosi di trascorrere un po’ di tempo nella natura, in un vero “organismo agricolo biodinamico”.

INTERVENTO FINANZIATO

Sostegno di infrastrutture verdi (siepi e un boschetto) nel territorio di Manzana (TV). 

IL TERRITORIO

Intervento

La Società Agricola Biodinamica San Michele ha sede storica a Manzana di Conegliano (TV). In questo territorio, di circa 22 ettari, l’azienda coltiva prati, un piccolo vigneto e ospita un allevamento bovino finalizzato alla produzione di latte da trasformare in formaggi.  Lungo i confini dell’azienda sono stati piantati circa 9 km di siepi per creare un ambiente naturalizzato ed aumentare la biodiversità

L’Azienda si estende inoltre per circa 170 ettari distribuiti tra Breda di Piave, Maserada e Spresiano, dove si effettua la coltivazione di orticole, cereali, foraggi e frutteti. L’Azienda comprende anche un’area per la tutela di un habitat seminaturale e della biodiversità in Comune di Spresiano.

Dal 2014 l’azienda ha espanso i propri confini (145 ettari) a Cortellazzo di Jesolo (VE), avviando l’attività di conversione dei terreni. Qui si concentrano le produzioni orticole e foraggere.

VALORE AGGIUNTO DEI FONDI EUROPEI DEL PSR

Europa

Assicurare la continuità del progetto

I contributi sono fondamentali per dare continuità al progetto che altrimenti dovrebbe sostenersi solo sugli investimenti interni all’azienda, i quali non sarebbero sufficienti per permettere a un territorio così vasto di mantenere queste caratteristiche uniche di biodiversità.

GALLERIA FOTOGRAFICA


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi