13 aprile 2018

Pratiche di ottimizzazione ambientale: pubblicato bando PSR per 15 milioni di euro

Aperti i termini del bando di finanziamento per il risparmio idrico e il minore impiego di fertilizzanti in agricoltura. La Giunta Regionale con la DGR n. 396 del 26 marzo ha attivato il tipo d’intervento 10.1.2 – Ottimizzazione ambientale delle tecniche agronomiche ed irrigue. Il testo è stato pubblicato nel BUR del Veneto n.32

Ottimizzazione ambientale delle tecniche agronomiche ed irrigue (Tipo intervento  10.1.2)

Il tipo d’intervento propone un articolato insieme di impegni quinquennali finalizzati a ridurre gli impatti originati sulle acque dalle pratiche agricole intensive, specialmente per quanto riguarda i seminativi. In particolare, gli impegni finanziabili sostengono l’adozione di pratiche finalizzate a contenere l’uso di fertilizzanti azotati e di acqua irrigua. Lo scopo è di conciliare i fabbisogni delle colture con la tutela della qualità delle risorse idriche, mitigando al contempo le emissioni climalteranti originate dalle attività di fertilizzazione.

Beneficiari: agricoltori, come definiti dall’articolo 4, comma 1, lettera a) del Regolamento (UE) n. 1307/2013.

Impegni: seminare colture intercalari di copertura del suolo; effettuare analisi dei terreni; ridurre i concimi azotati e distribuire in modo ottimizzato i fertilizzanti; aggiornare il Registro web di coltivazione; rispettare gli impegni di gestione ottimizzata dell’acqua a fini irrigui; non utilizzare le superfici aziendali rese disponibili a soggetti diversi dal richiedente per lo spandimento degli effluenti.

Aliquote e importi: variano a seconda del tipo di coltura e sono calcolati per euro/ettaro all’anno.

Risorse a bando: 15 milioni di euro

Scadenza: prorogata al 15 giugno 2018

Scarica bando e allegati tecnici – DGR 396


PSR Veneto 2014-2020