29 Gennaio 2019

Priorità europee e spesa PSR: liquidato il 59% delle risorse per la preservazione degli ecosistemi

Due priorità con oltre il 50% di sostegno liquidato e una spesa complessiva che ha superato i 500 milioni di euro. Sono alcuni dei principali dati di avanzamento del PSR Veneto a chiusura del 2018.

La priorità europea della politica di sviluppo rurale, che ha raggiunto il livello di spesa più avanzato in Veneto, è al momento quella dedicata alla “preservazione, ripristino e valorizzazione degli ecosistemi” (Priorità 4), che ha fatto registrare un totale di 224,7 milioni di euro liquidati a sostegno di interventi ambientali, pari al 59% delle risorse stanziate a questo scopo.

Per la “promozione dell’organizzazione della filiera agroalimentare” (Priorità 2), invece, sono stati erogati aiuti per 68,4 milioni di euro, pari al 52,7% delle risorse destinate a questa priorità.

In termini assoluti, da segnalare anche i 181,7 milioni liquidati per interventi che contribuiscono al “potenziamento della redditività delle aziende agricole e della competitività dell’agricoltura” veneta, per un tasso di avanzamento del 41,7%.

Nel complesso il Programma di Sviluppo rurale del Veneto, al 31 dicembre scorso, ha erogato una spesa pari a 507,8 milioni di euro, che equivale al 43,4% della spesa programmata totale per i sette anni; le risorse già impegnate, invece, ammontano ad 834,9 milioni di euro, per un avanzamento del 71,4% rispetto al programmato.

Maggiori dettagli sull’avanzamento del PSR sono disponibili nell’area Risultati del sito ufficiale dedicato al programma.


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020