27 Febbraio 2019

Gruppi di cooperazione e sviluppo rurale: tre bandi aperti per 2,1 milioni di euro

Sono tre i bandi finanziati dal PSR Veneto per costituire forme di cooperazione finalizzate a superare problematiche economiche e ambientali e a sostenere l’innovazione e il trasferimento di conoscenze nel settore agricolo, forestale e più in generale nelle zone rurali.

I bandi sono stati modificati con deliberazione n. 163 del 22 febbraio 2019.

Le operazioni saranno cofinanziate dall’Unione europea attraverso il FEASR, Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, dallo Stato italiano e dalla Regione del Veneto.

 

Tipo intervento 16.4.1 – Cooperazione per lo sviluppo delle filiere corte

L’intervento sostiene la creazione e l’attività di Gruppi di Cooperazione (GC) formati da almeno due soggetti (partner) che operino nell’ambito delle filiere corte. Lo sviluppo delle filiere corte crea un legame più diretto tra imprese agricole e consumatore finale, consentendo alle prime di recuperare valore aggiunto e al secondo di trarre vantaggio da un rapporto qualità-prezzo più adeguato.

Beneficiari: gruppo di cooperazione (GC). Il Gruppo può assumere le seguenti composizioni: imprese agricole attive nel settore della produzione primaria; imprese agricole attive nel settore della produzione primaria e imprese di trasformazione e commercializzazione; imprese agricole attive nel settore della produzione primaria e imprese di servizi di ristorazione. Ciascuna composizione può essere integrata con associazioni dei consumatori.

Interventi ammissibili: costituzione del Gruppo; attività di progettazione della filiera corta; attività di animazione dell’area interessata; esercizio della cooperazione; attività di promozione e informazione; attuazione di eventi formativi relativi ai temi della commercializzazione e del marketing a favore dei soggetti componenti il Gruppo.

Scadenza: 27 aprile 2019

Importo a bando: 500mila euro

Tipo sostegno, importi, aliquote: l’aiuto è pari al 70% della spesa ammissibile; importo minimo di spesa ammissibile: 10mila euro, importo massimo: 50mila euro.

 

Tipo intervento 16.6.1 – Sostegno alle filiere per l’approvvigionamento di biomasse nel settore alimentare, energetico e per i processi industriali

Il tipo intervento sostiene la costituzione di Gruppi di Cooperazione (GC) per l’approvvigionamento delle biomasse da utilizzare nella produzione di energia. L’obiettivo è promuovere iniziative di gestione collettiva di determinati aspetti connessi ai processi di produzione, secondo modalità e modelli adatti a rendere possibile economicamente e ambientalmente il recupero di biomasse aziendali, nonché l’eventuale loro trattamento per un successivo impiego energetico.

Beneficiari: il mandatario del Gruppo di Cooperazione. I Gruppi di cooperazione sono partenariati pubblici/privati in cui almeno uno dei soggetti componenti ha la qualifica di impresa operante nel settore agricolo o forestale, o loro associazione. Possono farne parte anche altri soggetti funzionali allo svolgimento delle attività finalizzate alla creazione di nuove filiere verticali o orizzontali per l’approvvigionamento di biomassa proveniente dal settore agricolo o forestale. Il GC promuove e coordina le operazioni suddette nell’ambito di un apposito Piano di attività.

Interventi ammissibili: attività amministrative e di coordinamento del Gruppo; attività di predisposizione del progetto esecutivo di filiera; attività di esercizio della cooperazione; attività di animazione dell’area interessata per ampliare la partecipazione al progetto; attività di formazione per l’attuazione di specifici corsi sulle tematiche relative all’approvvigionamento delle biomasse per le imprese e gli operatori coinvolti nel Gruppo.

Scadenza: 27 aprile 2019

Importo a bando: 500mila euro

Tipo sostegno, importi, aliquote: l’aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile; importo minimo di spesa ammessa: 10mila euro, importo massimo: 50mila euro.

 

Tipo intervento 16.9.1 – Creazione e sviluppo di pratiche e reti per la diffusione dell’agricoltura sociale e delle fattorie didattiche

Il tipo d’intervento sostiene la creazione di pratiche di agricoltura sociale (ovvero attività svolte da due o più soggetti per l’attivazione di un servizio “sociale” svolto nell’ambito dell’attività agricola) e la creazione di reti di fattorie sociali o reti di fattorie didattiche.

Beneficiari: Gruppo di Cooperazione (GC). Il Gruppo può adottare: forme giuridico-societarie previste dal codice civile ovvero previste da leggi speciali (Reti – soggetto consorzi, cooperative); forme organizzative create per la realizzazione del Piano delle Attività attraverso raggruppamenti temporanei (Reti-contratto, Associazioni Temporanee di Impresa o di Scopo).

Interventi ammissibili: attività amministrative e di coordinamento; esercizio della cooperazione; divulgazione dei risultati; realizzazione delle pratiche di agricoltura sociale.

Scadenza: 27 aprile 2019

Importo a bando: 1 milione di euro

Tipo sostegno, importi, aliquote: l’aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile.

Tipo intervento collegato: 1.1.1 – Azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze

Scadenza: 27 aprile 2019

Importo a bando: 100mila euro

Le informazioni presenti nella pagina hanno scopo esclusivamente divulgativo. Il testo ufficiale dei bandi è contenuto nel provvedimento pubblicato nel BUR.

 

CONSULTA I BANDI


PSR Veneto 2014-2020