28 Maggio 2019

Impegni agroambientali e indennità in zona montana: proroga al 15 giugno per la presentazione delle domande

Si ampliano i tempi per la presentazione delle domande per alcuni dei recenti bandi del PSR Veneto. La Giunta Regionale ha approvato la proroga dei termini al 15 giugno 2019 per presentare le domande di aiuto.

La novità riguarda quattro tipi d’intervento e le domande di conferma pluriennali in ambito agroambientale finanziati dal fondo europeo FEASR. Di seguito il dettaglio dei bandi:

DGR n.376 del 2 aprile 2019

Tipo intervento 10.1.3 – Gestione attiva di infrastrutture verdi; importo a bando: 4.000.000 euro; Tipo intervento 10.1.6 – Tutela ed incremento degli habitat seminaturali, importo a bando: 2.000.000 euro; Tipo intervento 10.1.7 – Biodiversità – Allevatori custodi, importo a bando: 750.000 euro; Tipo intervento 13.1.1 – Indennità compensativa in zona montana, importo a bando: 20.000.000 euro.

DGR n.200 del 26 febbraio 2019

Misura 221 del PSR 2007-2013; Misure 6 e 8 del PSR 2000-2006; Regolamenti CEE 2078 e 2080/1992.

La domanda riguarda i beneficiari degli impegni pluriennali sottoscritti nel corso delle programmazioni 2007-2013, 2000-2006 e con i regolamenti del 1992 in materia agroambientale e forestale. In particolare sono coinvolti quanti hanno assunto impegni pluriennali nell’ambito delle misure: 221 – Primo imboschimento dei terreni agricoli del PSR 2007-2013, 6 – Agroambiente e 8 – Forestazione nel periodo 2000-2006, e infine, quanti hanno assunto impegni nel quadro dei regolamenti europei sui programmi forestali n. 2080/92.

DGR n.201 del 26 febbraio 2019

Misure 10 e 11 del PSR 2014-2020

Riguarda i beneficiari che negli ultimi quattro anni hanno presentato domanda di aiuto per gli impegni pluriennali nel quadro del PSR 2014-2020, a seguito dei bandi aperti con le deliberazioni n. 465 del 19 aprile 2016, n. 440 del 31 marzo 2015 e n. 435 del 6 aprile 2017 e n.396 del 2018. Si tratta in particolare dei beneficiari dei tipi d’intervento: 10.1.1 – Tecniche agronomiche a ridotto impatto ambientale, 10.1.2 Ottimizzazione ambientale delle tecniche agronomiche ed irrigue, 10.1.3 – Gestione attiva di infrastrutture verdi, 10.1.4 Gestione sostenibile di prati, prati-seminaturali, pascoli e prati-pascoli in zone montane, 10.1.7 – Biodiversità – Allevatori e coltivatori custodi, 11.1.1 – Pagamenti per la conversione all’agricoltura biologica e 11.2.1 – Pagamenti per il mantenimento dell’agricoltura biologica del PSR 2014-2020.


Si precisa che la proroga è stata approvata anche da parte della Commissione europea con il regolamento 2019/766 del 14/5/2019 e dal Ministero delle politiche agricole con decreto n. 5321 del 15 maggio 2019. Il testo ufficiale del provvedimento, è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto il 14 maggio.


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020