30 Ottobre 2019

Montagna, impegno costante grazie anche al PSR Veneto

Avepa, l’Agenzia regionale per i pagamenti in agricoltura, ha iniziato a pagare gli anticipi dei contributi per l’indennità compensativa in zona montana previsti dalla Misura 13.1.1 del Programma di sviluppo rurale del Veneto. I pagamenti raggiungeranno complessivamente 3.423 aziende attive nel territorio montano regionale per complessivi 10 milioni di euro.

Si tratta di un importante investimento per evitare lo spopolamento e l’abbandono delle ‘terre alte’. Con il PSR, e in particolare con questa misura, la Regione Veneto mantiene fede, grazie all’efficiente collaborazione di Avepa, all’impegno costante per la montagna. Sostenere l’agricoltura nelle aree di montagna significa difendere l’ambiente e il suolo e contrastare il dissesto idrogeologico.

Devo sottolineare poi la velocità delle istruttorie di pagamento garantita da Avepa. L’impegno profuso dall’Agenzia regionale, diretta da Fabrizio Stella, nel processo di gestione del procedimento ha implicato una sensibile riduzione del tempo necessario ad erogare la prima somma attesa dalle aziende agricole, consentendo l’esecuzione dei controlli amministrativi per la definizione della finanziabilità e quindi dell’importo erogabile in meno di 60 giorni lavorativi. Le domande da parte degli agricoltori erano state presentate entro il 15 giugno di quest’anno, in ottemperanza al bando approvato con la delibera di giunta n. 376 del 2 aprile 2019.

 

Giuseppe Pan

Assessore all’Agricoltura Caccia e Pesca

Regione del Veneto

 


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi