18 Novembre 2020

Un “Passaporto ambientale” per far viaggiare i prodotti sostenibili della montagna vicentina

Sette nuovi prodotti a ridotto impatto ambientale, progettati attraverso un percorso condiviso di sostenibilità delle filiere agro-alimentari. E’ il risultato del progetto “Passaporto Ambientale”,  ideato dal Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova e che coinvolge sette aziende del territorio del GAL Montagna Vicentina.

 

Il progetto ha avuto l’obiettivo di favorire la progettazione e la commercializzazione di nuovi prodotti agroalimentari sostenibili e rispettosi dell’ambiente, attraverso un’analisi innovativa. L’idea è nata nel Centro Studi Qualità Ambiente (CESQA) del Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII) dell’Università di Padova ed è stato finanziato con i fondi del Programma di Sviluppo Locale del GAL Montagna Vicentina.

 

I partner

Sono sette le aziende coinvolte (Maculan, Rigoni di Asiago, Gruppo Bianchi, Caseificio Pennar, Società Cooperativa Agricola, Colline di Marostica, Società Agricola srl; Latteria di Soligo, Lunardon Michele) nella sperimentazione del Passaporto Ambientale, ognuna delle quali rappresenta una produzione del territorio e si è impegnata a sviluppare sette nuovi prodotti agroalimentari a ridotto impatto ambientale.

 

Certificazione

Il progetto, iniziato ad Ottobre 2018, si è concluso centrando tutti gli obiettivi chiave che si è proposto. Tutti i sette prodotti in esame sono stati sottoposti a revisione critica secondo gli standard Internazionali ISO 14040 e ISO 14044. Tali attività, svolte da CSQA Certificazioni, hanno consentito di validare il percorso svolto e le pratiche introdotte per sviluppare nuovi prodotti a ridotto impatto ambientale.

 

Sette prodotti

Sul sito del progetto sono disponibili, oltre alle linee guida per supportare le imprese verso un percorso di innovazione, le schede dei sette prodotti frutto del percorso progettuale: 

 

 

I risultati

Il Prof. Scipioni dell’Università di Padova, coordinatore del gruppo che ha ideato il progetto, spiega che “grazie all’impegno delle imprese coinvolte si è potuto generalizzare l’approccio ideato e metterlo a disposizione di quelle aziende che capiscono il valore strategico della gestione ambientale e del territorio.

I risultati raggiunti non si sono esauriti quindi con la chiusura naturale del progetto pilota. Il GAL Montagna Vicentina e l’Università di Padova sono in prima linea affinché questa esperienza sia solo la prima di numerosi percorsi di sostenibilità delle aziende agro-alimentari.

 

 

SCHEDA DELL’INTERVENTO

Passaporto Ambientale per i prodotti agroalimentari della Montagna Vicentina

Beneficiario: Dipartimento di Ingegneria Industriale – Università degli Studi di Padova

Luogo: Padova

GAL: Montagna Vicentina

Programma di Sviluppo Locale: F.A.R.E. MONTAGNA

Misura PSR: 16 Cooperazione 

Tipo d’intervento PSR: 16.2.1 Realizzazione di progetti pilota e sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie 

Importo finanziato: 325.000 euro

 

 

 

 

VIDEO SVILUPPO LOCALE LEADER – VENETO

INTRODUZIONE ALLO SVILUPPO LOCALE LEADER – SLIDES

 


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi