22 Gennaio 2021

Adottato il regolamento di estensione dell’attuale quadro della PAC al 2021 e 2022

Il Parlamento europeo e il Consiglio UE hanno adottato il regolamento  2020/2220 che stabilisce alcune disposizioni transitorie relative al sostegno da parte del FEASR e del FEAGA negli anni 2021 e 2022 .

Il regolamento si è reso necessario in quanto le proposte legislative avanzate nel 2018 dalla Commissione UE per la PAC post 2020 sono ancora oggetto di confronto tra i colegislatori (Parlamento e Consiglio). In assenza del quadro normativo, non è stato nemmeno possibile elaborare i Piani Strategici Nazionali (PSN) della PAC e attuarli, previa approvazione della Commissione.

Tutti Piani Strategici della PAC in questo modo dovrebbero essere pronti ad entrare in vigore una volta terminato il «periodo transitorio» (2021-2022): il nuovo «nuovo quadro giuridico» in corso di negoziato coprirà quindi il periodo che inizia il 1 gennaio 2023 e termina il 31 dicembre 2027.

Nel frattempo, per assicurare un sostegno agli agricoltori e agli altri beneficiari, il regolamento  2020/2220 prevede che continui l’applicazione delle norme dell’attuale quadro della PAC 2014-2020 («attuale quadro della PAC») e che sia assicurata la continuità dei pagamenti nel corso del 2021 e del 2022 («periodo transitorio»).

Le risorse (a prezzi correnti in EUR) previste per lo Sviluppo rurale in Italia negli anni 2021 e 2022 avranno due provenienze differenti:

– dal Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) 2021-2027 (Allegato I): 2.998.508.906 euro (prezzi correnti)

– dallo Strumento dell’Unione europea per la ripresa (EURI) (Allegato II): 910.586.126 euro (prezzi correnti)

 

 

 


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi