27 Aprile 2021

I lavori del Piano strategico nazionale PAC 2023-2027, la transizione verso uno sviluppo rurale sostenibile e l’impegno della Regione del Veneto

Care lettrici e cari lettori,

 

nel mese di marzo sono ripresi i lavori per la definizione del Programma strategico nazionale (PSN) della Politica agricola comune 2023-2027, coordinati dal Mipaaf, con l’ausilio del CREA e della Rete Rurale Nazionale.

 

La PAC 2023-2027 ci metterà di fronte a numerose e sfidanti novità con l’integrazione del primo e del secondo pilastro in un unico Piano Strategico Nazionale e l’introduzione di un nuovo modello di rendicontazione delle spese e dei risultati. 

 

Al momento i regolamenti Ue relativi alla nuova PAC sono ancora in corso di approvazione nelle sedi europee e l’auspicio è che possano essere approvati entro questo semestre. 

 

Dal Ministro Patuanelli abbiamo già ottenuto rassicurazione in merito al fatto che, nel rispetto del dettato Costituzionale e di quanto prevedranno i regolamenti, le Regioni parteciperanno alla governance del PSN PAC e soprattutto saranno le uniche responsabili della programmazione e gestione degli interventi di Sviluppo Rurale, fatta salva l’opportunità di eventuali interventi di respiro nazionale come ad esempio la gestione del rischio.

 

I lavori per il  Piano Strategico Nazionale , che vedono la partecipazione di tutte le autonomie regionali, si erano interrotti un anno fa. La necessità, ora, è quella di lavorare nei prossimi mesi per giungere a formalizzare entro fine anno una proposta di PSN da trasmettere alla Commissione europea.

 

Come Regione del Veneto lo scorso anno ci siamo premurati di anticipare i tempi e di elaborare una proposta tecnica di quadro strategico, sottoponendola a consultazione del Partenariato. La proposta si fonda sugli esiti della precedente Conferenza regionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale.

 

In queste settimane la nostra partecipazione come Regione del Veneto ai tavoli di lavoro nazionali è costante e proattiva; ci stiamo spendendo al massimo per valorizzare le proposte elaborate nei mesi scorsi insieme al Partenariato, affinché le specificità del tessuto socio-economico primario veneto possano trovare nel futuro PSN gli strumenti adeguati per essere sostenute adeguatamente dal 2023.

 

È indispensabile esserci, in modo coerente e con il sostegno di tutti, per affrontare una sfida ambiziosa che ci coinvolge come settore e come cittadini: la transizione verso modelli più sostenibili di sviluppo, di produzione e di consumo.

 

Federico Caner

Assessore ai Fondi UE, Turismo, Agricoltura e Commercio estero

Regione del Veneto

 


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi