28 Marzo 2022

Ambiente, biologico e un evento per ritrovarsi e dialogare insieme

Care Lettrici e Cari Lettori,

nelle scorse settimane la Giunta ha approvato una nuova serie di bandi a sostegno dello sviluppo rurale regionale per un importo che supera i 50 milioni di euro. Si tratta di interventi che hanno una forte valenza ambientale, che rimane uno degli aspetti centrali del programma e di tutto il settore agricolo, agroalimentare e forestale.

Come per gli scorsi anni, si rinnova l’attenzione per l’agricoltura di montagna, con i 20 milioni di euro destinati alle indennità per le imprese che operano in zone svantaggiate e che contribuiscono a preservare habitat ambientalmente delicati.

Di massima importanza, per la stringente attualità e per la portata dell’aiuto, è il bando per l’introduzione di tecniche agronomiche ed irrigue con un impatto positivo sull’ambiente. Sono stati infatti attivati 15 milioni di euro per diffondere tecniche di coltivazione per favorire un utilizzo appropriato dei fitonutrienti e della risorsa idrica, mitigando allo stesso tempo le emissioni che alterano il clima, originate dalle attività di fertilizzazione.

Grande attesa, inoltre, è riposta nel nuovo bando per la conversione all’agricoltura biologica. Dopo qualche anno, il PSR Veneto torna a riproporre un intervento che vuole ampliare la platea di imprese bio ed estendere ulteriormente le superfici coltivate con pratiche biologiche. Ricordo che dall’inizio della programmazione ad oggi, le risorse complessive del PSR per la misura dedicata all’agricoltura biologica, sono passate da 21,8 a 58,8 milioni di euro.

E proprio sul tema del biologico, il prossimo 7 aprile si svolgerà il primo evento in presenza, organizzato nell’ambito del PSR Veneto, dopo molti mesi. Nella prestigiosa cornice del Museo del Novecento di Mestre, sarà presentato in anteprima uno studio inedito sui modelli di business del biologico in Veneto, realizzato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e sarà illustrato il sostegno dato dal PSR al mondo del biologico. Ma soprattutto, sarà dato spazio ad alcune delle realtà di spicco del Veneto per raccontarsi e per aiutarci a capire meglio le molte facce di questo settore sempre più strategico.

Ci auguriamo che questa sia occasione innanzitutto per ritrovarsi, come non succedeva da tempo, e dialogare insieme, dal vivo, sui temi di un comparto come quello agricolo e agroalimentare che, ancora una volta, sta tornando al centro della vita di tutti noi.

 

Federico Caner 

Assessore ai Fondi UE, Turismo, Agricoltura e Commercio estero

Regione del Veneto


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi