29 maggio 2020

WEBINAR PSR – L’INNOVAZIONE SOCIALE E L’ECONOMIA DI COMUNITÀ A SUPPORTO DELLE SFIDE DI LEADER 2021-2027

 

Il 29 maggio 2020 si terrà l’evoluzione virtuale del seminario “L’innovazione sociale e l’economia di comunità a supporto delle sfide di Leader 2021-2027”. Il webinar ha l’obiettivo di operare un’introduzione guidata e un primo inquadramento generale nei confronti di responsabili e operatori dei GAL, rispetto alle possibili nuove sfide proposte per il Leader con particolare riferimento al ruolo del GAL quale promotore di innovazione sociale e di progetti collaborativi di comunità, attraverso la condivisione di esperienze concrete.

Con il webinar il PSR Veneto intende avviare e consolidare un percorso di stimolo funzionale allo sviluppo di un nuovo approccio agli orientamenti e obiettivi del LEADER, in vista della prossima programmazione, con riferimento particolare all’obiettivo generale di favorire il miglioramento delle condizioni di vita nelle aree rurali, soprattutto in quelle più marginali, e contrastarne lo spopolamento e l’abbandono.

Il webinar è riservato agli operatori invitati dall’Autorità di Gestione e dai GAL del Veneto.

 

SCARICA IL PROGRAMMA DEL WEBINAR

 

I RELATORI

 

LAURA SECCO

Foto credits: Etifor 

“La tematica dell’innovazione sociale è emergente nell’ambito della ricerca e delle politiche europee per lo sviluppo rurale e si può sintetizzare come la “trasformazione o creazione di nuove relazioni e reti, nuovi valori condivisi, nuovi meccanismi di governance che, rispondendo a specifici bisogni o sfide sociali, intende migliorare il benessere della collettività con il coinvolgimento attivo della società civile”.

 

Professore Associato al Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TESAF) dell’Università di Padova. Sia nella didattica che nella ricerca si occupa soprattutto di politiche e governance delle risorse naturali in aree rurali con particolare riferimento a foreste e servizi ecosistemici, gestione del conflitti, approcci partecipativi, sviluppo rurale e strumenti di valutazione. Negli ultimi anni ha approfondito il tema della innovazione sociale in aree rurali marginali, coordinando il gruppo di lavoro che ha partecipato al progetto internazionale Horizon 2020 SIMRA (Social Innovation in Marginalised Rural Areas) e ha messo a punto un metodo innovativo di valutazione in questo campo.
 
 

L’intervento di Laura Secco

 

 
 

ELENA PISANI

Foto credits: Etifor

“L’innovazione sociale mobilita e valorizza la creatività della società civile, propone nuovi modi per risolvere problemi sociali a cui né le autorità pubbliche né il mercato hanno saputo dare finora adeguate risposte (ad esempio: l’inclusione sociale) e richiede un ripensamento delle relazioni tra attori pubblici e privati. Trovare strumenti di valutazione di facile applicazione e relativamente poco costosi, che permettano di descrivere e analizzare iniziative di innovazione sociale nelle loro varie fasi di sviluppo e avanzamento, dall’idea iniziale alla sua realizzazione attraverso un progetto concreto, e fino ai loro impatti sul territorio, l’economia e la comunità locale è una sfida che occorre cogliere.”

 

Ricercatrice e Professore Aggregato al Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TESAF) dell’Università di Padova. Nella ricerca si occupa di analisi del capitale sociale e dei metodi e strumenti per il suo monitoraggio e valutazione in iniziative di sviluppo locale di tipo partecipativo. Si occupa, inoltre, di valutazione di programmi europei in ambito ambientale e più in generale delle interazioni tra società e ambiente. Ha partecipato in qualità di ricercatrice al progetto internazionale Horizon 2020 SIMRA, sviluppando metodi ed indicatori innovativi di monitoraggio e valutazione del capitale sociale.

 
 

L’intervento di Elena Pisani

 

 
 

GIOVANNI TENEGGI

La cooperazione di comunità, anche solo per l’essere sognata e pensata, agita nei suoi primi passi, restituisce ai territori e all’intero Paese un capitale sociale e una intraprendenza che credevamo perduti. Una vera e propria infrastruttura, profonda e decisiva. Ascoltarne i progetti, condividerne il sogno, accompagnarne realizzazioni iniziali, parziali, anche approssimative, tiene vivo questo patrimonio distintivo. È necessario alla nostra competitività, forse addirittura alla nostra sopravvivenza, in tutto il territorio”.

 

Direttore generale Confcooperative Reggio Emilia dal 2007. Ha svolto attività di sindacato e consulenza organizzativa e per lo sviluppo imprenditoriale nel settore cooperativo e consulenza e ricerca in progetti per lo sviluppo dell’impresa sociale e nel settore del welfare dal 1997. Esperto, testimone e narratore delle Cooperative di Comunità in tutto il territorio nazionale.
 
 

L’intervento di Giovanni Teneggi

 


 
 

BIBLIOGRAFIA a cura di Giovanni Teneggi


 
 


Social Media Policy PSR Veneto 2014-2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi